Mostra fotografica “INCLUSIONI” di Fabio Mignanelli

È esposta temporaneamente nell’atrio dell’ edificio 1 della nostra scuola la mostra “INCLUSIONI”, del fotografo osimano Fabio Mignanelli, che ha incontrato nella mattinata di venerdì 8 aprile gli alunni delle classi 1°DS e 3°A e ha spiegato loro l’intero percorso espositivo.

L’artista, attraverso i suoi scatti fotografici, racconta la storia di Hassan, Sandra, Diallo, Moussa e Malik, cinque dei tanti ospiti del progetto SAI “Ancona Provincia d’ Asilo” del comune di Jesi, in rappresentanza di tutti migranti che sono stati inseriti nei progetti di inclusione dell’ASP Ambito 9 e delle Cooperative Sociali Vivere Verde Onlus, Cooss Marche, Polo 9 e Anolf Marche.

Mediante le immagini l’artista dà parola al percorso di rinascita di rifugiati africani che sono scappati da guerre, persecuzioni, torture, drammi famigliari, violazione dei diritti, compiendo viaggi infernali. Cinque racconti, cinque storie completamente diverse, ma con un comune denominatore: lo sradicamento, l’esilio e l’abbandono della propria terra natia per una vita altrove.

Fabio Mignanelli, così ha osservato il fotoreporter Claudio Colotti, riesce a dare sostanza allo status del migrante, definito dalla scuola di Chicago come un uomo che “non è più, e che non è ancora”.  Uomini e donne sradicati e frammentati, eppure disposti a concedersi ancora la possibilità di essere felici. La fotocamera è usata quasi come un rilevatore di suono e ci restituisce fotogrammi che, assieme ai frammenti di vite in cerca di accoglienza e integrazione, suggeriscono interi paesaggi sonori.

Una mostra quindi che è più di un racconto di storie e di vite, dall’alto valore e messaggio etico, ispirata ai valori dell’accoglienza e della solidarietà tra i popoli e utile a ragazzi e docenti anche come approfondimento dei vari percorsi di educazione civica attuati in classe.